mercoledì 7 dicembre 2011

Regali di Natale? Gli italiani preferiscono la gastronomia (di qualità)


Coldiretti ha lanciato tempo fà un sondaggio sul proprio sito internet con il quale si chiedeva quale fosse il regalo che gli italiani preferissero trovare sotto l'albero, bene, la stragrande maggioranza degli italiani ha risposto di preferire i cesti natalizi a qualsiasi altro aggeggio tecnologico e non.
Il 52% degli italiani, infatti, ha votato a favore di prodotti enogastronomici di qualità, solo il 13% vorrebbe ricevere prodotti hi tech, il 12% abbigliamento, un altro 12% libri e dvd e via via tutti gli altri prodotti.

Ciò stà a dimostrare quanto gli italiani in questo particolare momento di congiuntura economica preferiscano di gran lunga prodotti utili e di cui possano godere a pieno portandoli in tavola durante le cene natalizie, utilizzandoli magari anche come ingredienti utili alla preparazione di ricette tipiche natalizie.

Un modo dunque, di ampliare la propria cultura eno gastronomica e non solo, nei prodotti tipici regionali, infatti è racchiusa tutta la storia, la cultura, le tradizioni del luogo di origine dei prodotti stessi. Attraverso un boccone si riescono a scoprire ed apprezzare le peculiarità di un territorio e le tradizioni dei propri abitanti.

Acculturiamoci!

sabato 30 ottobre 2010

Nei Sassi di Matera brilla una stella, anzi una "stellina"

Ieri a Roma è stata presentata la guida Foodies realizzata dal Gambero Rosso. Nella guida sono racchiusi tutti i luoghi a misura di foodies, ovvero gli enogastroappassionati del terzo Millennio, per i quali il cibo è passione autentica.
Foodies vuole essere una guida a loro immagine e somiglianza, che seleziona il meglio sul mercato in fatto di prodotti, vini, botteghe gastronomiche, bar, ristoranti, trattorie, wine bar, enoteche. Luoghi dietro ai quali ci sono persone che hanno fatto del cibo e del vino la loro unica passione ed hanno il piacere di trasmetterlo agli altri.
La guida non assegna voti di preferenza, ma seleziona rigidamente in partenza i locali, secondo i canoni foodies, circa 1.000 indirizzi che vanno dal Piemonte alla Sicilia. Una giuria di note firme dell'enogastronomia italiana ha poi selezionato tra questi, una "rosa" che meglio rappresentasse lo stile foodies, suddividendoli nelle categorie "mangiare" e "comprare", per un totale di 52 locali contrassegnati con la stella di foodies.
I più votati sono stati ulteriormente insigniti di un premio speciale: la nomina a locale foodies dell'anno!

Con nostro estremo piacere abbiamo appreso di essere tra i 17 luoghi dove è possibile acquistare cibo in Italia ad essere stati insigniti con la stellina Foodies!

Inutile che vi dica la nostra sorpresa mista a irrefrenabile felicità alla notizia, fieri di essere l'unico punto vendita di prodotti tipici pugliesi e lucani a rappresentare queste due regioni nell'importante guida del Gambero Rosso.

Di seguito l'elenco completo dei vincitori della "Stella Foodies"

Categoria Mangiare
Piemonte: Bordò (wine bar), All’Enoteca (ristorante), M**Bün (panineria)
Lombardia: Chic’n Quick (ristorante), D’O (ristorante), Luce (ristorante)
Veneto: Enoteca Zero 7 (wine bar)
Trentino Alto Adige: Rifugio Ferrante (trattoria)
Friuli Venezia Giulia: Nerodiseppia (ristorante)
Emilia Romagna: Bistrot 18 (ristorante), Pepen (panineria), Povero Diavolo (ristorante)
Toscana: Votapentole (ristorante)
Marche: Chiosco di Morena (street food)
Umbria: Non C’era (birreria), Postale del Castello di Monterone (ristorante)
Lazio: 00100 (pizza al taglio), Fucina (pizzeria), Open Baladin (birreria), Pizzarium (pizza al taglio)
Abruzzo: Cipria di Mare (ristorante), Dious (pizzeria)
Campania: Pescheria Mattiucci (pausa golosa), Palazzo Petrucci (ristorante)
Puglia: Vigna del Mar (trattoria)
Calabria: La Tavernetta (ristorante)
Sicilia: La Gazza Ladra (ristorante)
Sardegna: Locanda Caddeo (pausa golosa)

Categoria Comprare
Piemonte: Agrigelateria San Pe (gelateria), l’Atelier del Cioccolato Guido Castagna (cioccolato)
Lombardia: Centro Botanico (pausa golosa), Jeroboam (sommelier a domicilio)
Toscana: Carapina (gelateria)
Lazio: Cristalli di Zucchero (pasticceria), Dol (gastronomia), il Pane di Pina (panetteria), Boulangerie San Bartolomeo (pausa golosa)
Campania: Ghi caffè (caffè e bar), Volpe (pasticceria)
Basilicata: Sapori dei Sassi (gastronomia)
Sicilia: Antica Dolceria Bonaiuto (cioccolato), Spinnato (caffè e bar), Liccamuciula (enoteca)
Sardegna: Anticas Licanzias (gastronomia), Lancillotto (enoteca)

Premio Foodies 2011, categoria Mangiare
Toscana: ‘Ino (panineria)
Lazio: Settembrini (ristorante)
Sicilia: Antica Focacceria San Francesco (Street food)

Premio Foodies 2011, categoria Comprare
Veneto: Damini (pausa golosa)
Marche: Anikò (gastronomia)
Sicilia: Caffè Sicilia (caffè e bar)

sabato 19 giugno 2010

Facefood - ecco come è andata (3)

E siamo giunti alla fine di questo viaggio, un'avventura che ci ha portato via tante energie ma che ci ha anche donato innumerevoli soddisfazioni.Nel corso di questo viaggio abbiamo conosciuto nuove persone, abbiamo visitato luoghi incantevoli ed abbiamo riscoperto tutti i migliori prodotti tipici pugliesi e lucani.Vi ho già raccontato dell'incontro con Luciano Pignataro e Teo Musso, il laboratorio del Pane di Matera IGP....ma non vi ho ancora raccontato quello che è successo durante gli altri laboratori del gusto.
Come da programma, abbiamo potuto assistere ad una splendida dimostrazione sulle formatura delle mozzarelle.
E poi le mie due splendide nonne su una spianatoia hanno impastato e dimostrato come si fanno le orecchiette, gli strascinati e i cavatelli.

E poi...il buonissimo Dolcemandorla....

E poi...la frittura dei peperoni cruschi e un fuori programma: l'impasto e la frittura delle famose pettole!!! Il tutto mentre io non facevo altro che tagliare la buonissima lucanica:


Ed eccovi poi un assaggio fotografico dei primi che abbiamo mangiato:


Ringrazio davvero tutti i partecipanti e soprattutto Paoletta di Aniceecannella, Tinuccia di Mollica di pane e Claudia di Verdecardamomo per avermi prestato le loro fantastiche foto, arrivederci alla prossima edizione, Facefood 2011?...

Per maggiori approfondimenti, date un'occhiata al video pubblicato qui.
 

blogger templates | Make Money Online