martedì 23 marzo 2010

Degustazione birra artigianale Baladin con Teo Musso

Ebbene si, il ricco programma di Facefood 2010 prevede anche questo: l'incontro con Teo Musso (in foto: fonte), fondatore della più grande azienda italiana di birra artigianale, ossia la Birreria Baladin.

Google è piena di riferimenti a lui, perché in pochi anni è riuscito a creare un mito intorno alla sua birra mixando tradizione e innovazione in modo originale, peraltro in una terra tradizionalmente conosciuta per la qualità dei suoi vini, ossia in Piemonte, nella provincia di Cuneo.

Un brand, quello di Baladin, in continua crescita, che rispecchia in toto la personalità, il coraggio e la grinta del suo ideatore: quando, infatti, si sceglie di bere una birra Baladin si sceglie di sposare la filosofia di Teo, il suo progetto, la sua storia.

E noi avremo l'onore non solo di averlo a Facefood 2010 ma anche di degustare le sue birre il giorno venerdì 21 maggio: durante la cena, infatti, ci farà assaporare tutte le sue creature.

Sarà un'esperienza strepitosa, in cui scopriremo il valore e la qualità della birra italiana, ancora troppo poco valorizzata a mio parere rispetto al suo potenziale. Un'esperienza unica che condivideremo tutti insieme imparando a scoprire le caratteristiche che determinano la qualità di una buona birra.
Non so voi, ma io non mi sono mai avvicinata al mondo della birra, forse perché ho sempre preferito il vino, ma devo ammettere che l'incontro con Teo Musso e con la birra Baladin mi affascina tantissimo, quasi non sto nella pelle!!!

E voi, che ne pensate? Non è un altro valido motivo per non mancare a Facefood 2010?

domenica 21 marzo 2010

LUCIANO PIGNATARO a Facefood 2010!!!

Vi avevo annunciato già delle novità e tutti eravate curiosi... La prima è che Facefood 2010 è stato spostato alla settimana successiva, ossia dal 21 al 23 maggio! La seconda, sicuramente la più inaspettata è che...Luciano Pignataro, sarà dei nostri in occasione di Facefood 2010!

Ma...chi è Luciano Pignataro? Beh, molti di voi sicuramente lo conosceranno, lo ammireranno, lo stimeranno. Ma, per chi non lo conoscesse, vi trascrivo direttamente la sua presentazione nel suo wineblog, il numero 1 in Italia:


" Luciano Pignataro, laureato in Filosofia e giornalista professionista, lavora al Mattino dove da anni cura una rubrica sul vino seguendo dal 1994 il grande rilancio della viticoltura campana e meridionale. Al centro dei suoi interessi la ristorazione di qualità, la difesa dei prodotti tipici e dell’agricoltura ecocompatibile. E’ autore per le Edizioni dell’Ippogrifo delle uniche guide, sponsor free, sui vini della Campania e della Basilicata andate ripetutamente esaurite oltre che del fortunato Le Ricette del Cilento giunto alla terza edizione. Con la Newton Compton ha pubblicato La cucina napoletana di mare, I dolci napoletani, 101 vini da bere almeno una volta nella vita. Ha vinto il premio Veronelli come miglior giornalista italiano nel 2008. Dal 1998 collabora con la Guida ristoranti Espresso, è impegnato nella nuova guida Vini d’Italia di Slow Food."

Credo che non si possa riassumere meglio la sua esperienza, la sua professionalità e la sua continua dedizione alla riscoperta e difesa delle tradizioni enogastronomiche del sud Italia. Non c'è ristorante o azienda che non farebbe di tutto per conoscerlo e, magari, ricevere una sua recensione. Non c'è appassionato di enogastronomia locale (come me e Giuseppe) che non desideri stringergli la mano e complimentarsi con lui.

Era un sogno per noi averlo qui a Matera in occasione di Facefood! Non sapevamo come fare per contattarlo, per convincerlo a partecipare... Ma, come succede spesso, improvvisamente entrano a far parte della tua vita delle persone fantastiche, disposte a darti una mano e a fare in modo che i tuoi progetti si realizzino. Prima era successo con Gaetano Lionetti, che ci ha dato la forza di intraprendere questa impresa, e questa volta, invece, è stato un nostro caro amico a rendere possibile la presenza di Luciano Pignataro a Facefood 2010. Sto parlando di Giovanni Schiuma, fiduciario Slow Food Matera. Una mattina parlavamo con lui dell'evento e ci sembrava di parlare la stessa lingua: stessa passione per l'enogastronomia locale, stessa voglia di uscire dalla piccola realtà lucana creando qualcosa di grande che coinvolgesse tutta l'Italia, stessa tenacia e inventiva. Ci ha subito garantito il suo appoggio, forse leggendo nei nostri occhi sognanti le sue stesse passioni, e ci disse che avrebbe fatto di tutto per aiutarci. Ieri, poi, la telefonata che attendavamo da una settimana..."Angela, Giuseppe, confermo che Luciano Pignataro sarà dei nostri". Non potete immaginare la gioia immensa che io e Giuseppe abbiamo provato nel sentire che un grande dell'enogastronomia ci onorerà della sua presenza... Mi sono chiesta "Chissà perchè ha accettato senza indugiare di partecipare ad un evento organizzato da 2 pinco-pallini qualsiasi...?!". Io non so perchè abbia detto si, ma colgo l'occasione per dirgli già adesso che gli siamo molto grati e che siamo onorati di averlo con noi!
Sono felicissima e impaziente! Voglio conoscerlo!!! E voi?

Piesse: domani vi rivelerò un'altra sopresa, un'altra ragione per non mancare il 21-22-23 maggio a Facefood 2010!!! Stay tuned!

martedì 9 marzo 2010

FACEFOOD 2010, il primo raduno dei food&wine bloggers

Confesso di essere particolarmente emozionata a scrivere questo post. E' difficile perché in me c'è un mix di emozioni non facili da spiegare: emozione, entusiasmo, euforia, ansia...e chi più ne ha più ne metta! E' che finalmente, dopo mesi di lavoro off-line posso parlarvi di un nuovo evento che riunirà tutti gli amanti della cucina e del vino in rete.

Ma forse vi starete chiedendo "ma...chi è che scrive?" Avete ragione, scusatemi, l'emozione gioca brutti scherzi. Sono Angela, molti mi conosceranno per il mio blog e per il mio negozio di prodotti tipici pugliesi e lucani. Sono in rete solo da qualche mese ma sono stata completamente assorbita da questo mondo che mi ha permesso di riscoprire una latente passione per la cucina, di conoscere nuove persone e instaurare nuove amicizie.

Alcuni di loro sono riuscita anche a conoscerli di persona grazie a piccoli incontri com'è successo a Palermo (dove ho conosciuto Paoletta, lo zio Piero, Cinzia, Mariella e Anita) e a Potenza (dove ho conosciuto Tinuccia). Incontri brevi ma intensi, animati da una grande voglia di conoscersi,anche solo di stringere la mano a persone che si è imparato ad amare solo in rete, voglia di parlare di cucina, di condividere esperienze culinarie e, perché no, di vedere anche posti nuovi non ancora visitati. Non so se avete mai partecipato a questi piccoli raduni ma è un'esperienza fantastica, soprattutto se hai la possibilità di abbracciare dei veterani della rete, persone che hai imparato a conoscere attraverso post, link, commenti, che hai visto solo nell'avatar, e che magari hai sempre ammirato per la loro creatività, il loro estro, la loro capacità di coinvolgere e raggruppare intorno a sè tanti lettori. Beh, io ho avuto la fortuna di provare queste emozioni che non dimenticherò mai e che non vedo l'ora di riprovare. E' un po' l'effetto spiegato dalla pubblicità di Costa crociere, dopo un'esperienza simile è difficile tornare alla realtà! ;))))
Bene, io adesso voglio allargare il cerchio, voglio conoscere voi, miei lettori e non, perché tutti noi siamo legati da un unico denominatore: la passione per la cucina e per la rete!

Allora, ad un certo punto, mi sono chiesta "Perché aspettare che organizzino altri? Perché non mi impegno io in prima persona? Perché non organizzare un evento che raduni tutti i foodbloggers, i winebloggers e gli amanti della cucina in un raduno nello splendido scenario dei Sassi di Matera?"

E' così che nasce FACEFOOD 2010, il 1° raduno nazionale di foodbloggers, winebloggers e amanti dell'enogastronomia. Perché "facefood"? Beh, scegliere il nome dell'iniziativa giuro che è stato abbastanza complicato, perché cercavamo un nome che unisse l'idea della rete e dell'arte culinaria. Allora ho pensato, perché non stravolgere il nome del social-network più famoso del mondo adattandolo al fulcro dell'iniziativa, ossia l'enogastronomia?

L'idea c'era, il nome anche, mancava solo quella persona che mi aiutasse ad organizzare il tutto.
Se ne parlava un giorno con Gaetano, titolare dell'Agenzia Viaggi Lionetti di Matera e lui, con tutta la sua disponiblitità mi ha detto "Tu sei sicura di volerlo fare?" e io "Si!", e lui "E allora...organizziamo tutto!". Poi, le paroline magiche: "puoi contare su di me!" Nell'arco di un paio di mesi abbiamo messo insieme delle idee, stilato un programma ed ora siamo qui, pronti a offrirvelo nella speranza che a partecipare siate in tanti, perché più siamo meglio è!

A breve pubblicherò il programma: vi dico solo che l'evento comprenderà il (speriamo soleggiato!) weekend dal 21-23 maggio e, come già anticipato, si svolgerà qui a Matera, nel suggestivo scenario dei famosi "Sassi", patrimonio mondiale dell'UNESCO. L'evento si concentrerà sulla giornata di sabato 22 maggio, quando non solo vi faremo visitare la città ma vi condurremo in una location che ci consentirà di allestire diversi laboratori del gusto, all'interno dei quali impareremo i segreti e le tradizioni gastronomiche del sud Italia, come ad esempio, l'impasto e la formatura del famoso Pane di Matera, delle orecchiette, dei cavatelli, vedremo dal vivo il meglio della tradizione casearia pugliese, un pasticciere ci farà vedere come preparare il famoso dolcemandorla... La novità sta nel fatto che voi non sarete solamente spettatori passivi, ma vi sarà data la possibilità di partecipare attivamente dopo aver assistito alle dimostrazioni (quelli che ho definito i "laboratori del gusto") da parte di professionisti altamente specializzati.

Vi alletta l'idea di provare a formare il Pane di Matera? Beh, un fornaio ve lo insegnerà così come potrete provare a produrre le mozzarelle!

Gli altri 2 giorni saranno impiegati per gli arrivi/partenze e per visitare altre bellezze architettoniche della città! Ah, dimenticavo, ci sarà anche spazio per la fotografia! Vi assicuro che avrete talmente tanto da fotografare che non vi basterà neanche una scheda da 1000 giga! Garantito! Vi fornirò anche informazioni sulle prenotazioni e sulle modalità di pagamento! Neanche questo vi deve fermare! Che dire di più? Accorrete numerosi! Sarà una bellissima esperienza che non dimenticherete facilmente. Un'occasione per conoscerci, scambiare idee e rilassarsi in una splendida città come Matera.

Vi chiedo solo di aiutarmi a diffondere la voce su questa iniziativa in rete parlandone nei vostri blog, su facebook, twitter, friendfeed...ovunque! Se potete, esponete il bannerino in modo tale che possa essere visibile a tutti. Vorrei che Facefood si trasformasse in un grande evento da reiterare ogni anno anche in diverse città! Il successo del raduno sta anche nelle vostre mani: le premesse per un bellissima esperienza ci sono tutte, manca solo la vostra partecipazione.

Facefood




Utilizzate questo blog per chiedere tutte le informazioni che volete, cercherò di rispondervi nel più breve tempo possibile!
 

blogger templates | Make Money Online